Author Archives: Daniele Minotti

La “Blue Whale Challenge” non esiste (l’ho già detto)

Accade, A.D. 2018, che, effettivamente, la “Blue Whale Challenge” arriva a piazza Cavour. La pessima figura de Le Iene credo sia nota a tutti, semmai rinfresco la memoria.
Bene, tornando alle aule di giustizia, tutto origina da Roma dove il Tribunale per il Riesame conferma il sequestro del cellulare di un tipo (preferirei non aggettivarlo) che inviava ad una ragazza messaggi ritenuti di istigazione al suicidio e di adescamento.
L’indagato impugna e la Suprema Corte risponde. Sebbene abbia escluso il primo reato, qui mi preme dire che, questioni giuridiche a parte (che non sono trascurabili, ma esulano del mio post) questa “Blue Whale Challange” è proprio diventata, anche qui da noi, una leggenda metropolitana, tanto da imbrogliare investigatori e giudici.
Mi è facile osservare che non c’è stato alcun tentativo di suicidio (fortunatamente), ma soltanto messaggi del tipo “manda audio in cui dici ke sei mia schiava e della vita non ti importa niente e me la consegni” (così riferisce la sentenza). Eppure…
Qui in calce la sentenza, così vi fate un’idea. Volevo pubblicarla su Penale.it, ma mi sembra decisamente fuorviante e il mio sito non fa sensazionalismo giudiziario.

(altro…)

Posted in Cronaca e Diritto, Non notizie, Sentenze e sentenzine | Tagged , , | Leave a comment

Le nuove frontiere della difesa social

(no words)

Posted in Avvocati, Social Network | Tagged , , | Leave a comment

Master Giornalismi & Comunicazione Corporate

DataMediaHub, in collaborazione con Associazione Stampa Romana e AGI come media partner, lancia il Master Giornalismi & Comunicazione Corporate “Dal Brand Journalism alle Digital PR, quando il Giornalismo Sposa l’Impresa”.
Tra gli illustri docenti, ci sarò anch’io, per la parte legale, ovviamente.
QUI il programma completo.

Posted in Articolo 21, Cronaca e Diritto, Data Media Hub | Tagged , , , | Leave a comment

Il processo telematico: facciamo il punto. I cinque processi telematici a confronto, Rovereto, 15 dicembre 2017

Venerdì prossimo, sempre per UCPI, parteciperò ad un convegno (e spero tavola rotonda) sui vari processi telematici, ovviamente occupandomi di quello “penale” (sempre che esista…).
A Rovereto, programma QUI.
Sono tutti invitati, perché la cosa riguarda tutti, indipendentemente dalle parrocchie (sì, perché ci sono anche le “parrocchie” che se ne fregano dei fini comuni, da non crederci).

Posted in Giustizia tecnologica, Processo Penale Telematico | Tagged , , | Leave a comment

EIUC – La Tutela dei Diritti Umani presso la Corte Europea dei Diritti dell’Uomo

Da dal 24 novembre (venerdi’ prossimo) al 26 novembre si terrà, a Venezia, il Corso EIUC *La Tutela dei Diritti Umani presso la Corte Europea dei Diritti dell’Uomo*.
Sono stato onorato della chiamata per la tavola rotonda del sabato pomeriggio dedicata a *Nuove Tecnologie e Diritti Umani*, chiaramente nel settore penale (e anche in quanto responsabile di una Commissione UCPI).
Volevo dirvelo 😉

Posted in Diritti digitali, Giustizia tecnologica | Tagged , | Leave a comment

PPT e piccole cose 8: inammissibile l’opposizione a decreto penale di condanna inviata via PEC

Ancora una pronuncia sull’uso della PEC da parte dei difensori.
Ancora una volta, la Suprema Corte ha dichiarato l’inammissibilità, nella specie dell’opposizione a decreto penale di condanna che, essendo impugnazione a tutti gli effetti, risponde alle regole delle, appunto, impugnazioni come da codice di procedura penale.
La sentenza ci dice ancora una volta che non si può fare un processo telematico “fai-da-te”, ma occorre una riforma, quello che l’UCPI vuole, pur essendo soltanto un primo piccolo passo.

Posted in Giustizia tecnologica, Processo Penale Telematico | Tagged , , , | Leave a comment

Minotti meets Data Media Hub

Da oggi inizia una nuova avventura, la collaborazione con Data Media Hub dell’amico Pier Luca Santoro e soci.

Un primo, veloce articolo sulla “responsabiltà per like”, che sembra essere tornato argomento di attualità.

In bocca al lupo a tutti.

Posted in Data Media Hub, Social Network | Tagged , , | Leave a comment

PPT e piccole cose 7: via alle notificazioni via PEC in Cassazione

Come da oggetto.
In realtà chi frequenta la Cassazione sa che c’è già stata una sorta di “sperimentazione” partita proprio quest’estate.
Ora è realtà, con la pubblicazione in Gazzetta del Decreto Giustizia 14 settembre 2017  – Notificazioni telematiche ai difensori nel processo penale di legittimita’ presso la Corte Suprema di Cassazione, ai sensi dell’articolo 16, comma 10, del decreto-legge 18 ottobre 2012, n. 179, convertito, con modificazioni, nella legge 17 dicembre 2012, n. 221.
Purtroppo, come al solito, la “riforma” è asincrona: porta un vantaggio soltanto alla magistratura, non all’imputato e al suo difensore.

A decorrere dal quindicesimo giorno successivo a quello della pubblicazione del presente decreto nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana, l’art. 16 del decreto-legge 18 ottobre 2012, n. 179, convertito con modificazioni nella legge 17 dicembre 2012, n.
221, trova applicazione per le notificazioni, a cura delle cancellerie della Corte suprema di cassazione, a persona diversa dall’imputato a norma degli articoli 148, comma 2-bis, 149, 150 e 151, comma 2, del codice di procedura penale.

Posted in Giustizia tecnologica, Processo Penale Telematico | Tagged , , | Leave a comment

18 luglio 2017 > Astensione udienze penali

Contro l’ennesima riforma incostituzionale, questa volta sulla “confisca alalrgata”, l’Unione delle Camere Penali Italiane ha indetto una giornata di astensione dalla udienze penali.
QUI tutti i particolari.

Posted in Iniziative di legge | Tagged , , | Leave a comment

PPT e piccole cose 6: niente PEC per l’invio di istanze

Una sentenza, in realtà, non rivoluzionaria perché non è certo la prima che afferma che i privati non possono comunicare via PEC nel processo penale. Il mezzo è riservato a cancellerie e segreterie.
Parliamo della sentenza 31314/2017 della II sezione penale della Cassazione, QUI.
A parte il paradosso che qualche pronuncia è stata possibilista sull’uso del fax, qui la questione non è più tanto giuridica (avrei qualche difficoltà a ritenere infondata la conclusione della Suprema Corte), ma politica.
Il Processo Penale Telematico (PPT) non può più attendere e non bastano i protocolli locali, tanto comodi in prima battuta, ma subito dopo forieri di incertezze assai pericolose.
E il PPT deve iniziare da queste piccole (ma grandi) cose.
Purtroppo, conosciamo bene le resistenze che non sono degli avvocati (che possono scegliersi sempre il mezzo, in questo caso), ma dall’altro lato: una giustizia (dai magistrati all’ultimo degli operatori giudiziari) che non sa stare al passo dei tempi, incapace com’è di organizzarsi a causa della sua immensità burocratica.
Basti pensare alla “copia di cortesia” ancora oggi imposta nel processo civile telematico, non c’è altro da dire.

Posted in Giustizia tecnologica, Processo Penale Telematico, Varie | Tagged , , | Leave a comment