Breaking news: la Cassazione sul reato di accesso abusivo a sistema informatico o telematico

Integra la fattispecie criminosa di accesso abusivo ad un sistema informatico o telematico protetto, prevista dall’art. 615-ter cod. pen., la condotta di accesso o di mantenimento nel sistema posta in essere dal soggetto che, pure essendo abilitato, violi le condizioni ed i limiti risultati dal complesso delle prescrizioni impartite dal titolare del sistema per delimitare oggettivamente l’accesso. Non hanno rilievo, invece, per la configurazione del reato, gli scopi e le finalità che soggettivamente hanno motivato l’ingresso al sistema

E’ questo il principio di diritto affermato dalle Sezioni Unite della Corte di Cassazione con la sentenza 4694/12 depositata proprio oggi.

In altre parole, povere, sono punibili anche coloro che, pur avendo legittime credenziali, si mantengono nel sistema per scopi esorbitanti, tipicamente per dare una “sbirciatina ” ai dati contenuti nel sistema, e senza che siano rilevanti i fatti successivi (tipicamente, l’uso dei dati).

Nel caso di specie, è stato respinto il ricorso contro la condanna di un esponente delle Forze dell’Ordine che aveva consultato lo S.D.I. (Sistema Di Indagine) per scopi estranei alla sua funzione. Caso ricorrente, purtroppo.

4 comments on this post.
  1. Accesso abusivo a sistema informatico: le motivazioni della Cassazione | Fulog | Fulvio Sarzana's Blog:

    […] Daniele ci informa del deposito delle motivazioni della sentenza delle Sezioni Unite della Corte di Cassazione sull’accesso abusivo a sistema informatico. Dice la Cassazione: Integra la fattispecie criminosa di accesso abusivo ad un sistema informatico o telematico protetto, prevista dall’art. 615-ter cod. pen., la condotta di accesso o di mantenimento nel sistema posta in essere dal soggetto che, pure essendo abilitato, violi le condizioni ed i limiti risultati dal complesso delle prescrizioni impartite dal titolare del sistema per delimitare oggettivamente l’accesso. Non hanno rilievo, invece, per la configurazione del reato, gli scopi e le finalità che soggettivamente hanno motivato l’ingresso al sistema […]

  2. Studio Tecnico SELLA « La Cassazione sul reato di accesso abusivo a sistema informatico o telematico…:

    […] Qui trovate la fonte della notizia 615 615-ter accesso abusivo cassazione forensic perizie perizie informatiche reati informatici sicurezza informatica TwitterDiggFacebookDeliciousStumbleUpon […]

  3. Marco Meneghello:

    Sono contento, specialmente perché è la tesi che ho sostenuto all’esame di Stato! 😀

  4. Breaking news: la Cassazione sul reato di accesso abusivo a sistema informatico o telematico | Notizie giuridiche dalla Rete:

    […] Vai qui per leggere la notizia originale: Breaking news: la Cassazione sul reato di accesso abusivo a sistema informatico o telematico […]

Leave a comment