Tag Archives: deposito via pec

PPT e piccole cose 6: niente PEC per l’invio di istanze

Una sentenza, in realtà, non rivoluzionaria perché non è certo la prima che afferma che i privati non possono comunicare via PEC nel processo penale. Il mezzo è riservato a cancellerie e segreterie.
Parliamo della sentenza 31314/2017 della II sezione penale della Cassazione, QUI.
A parte il paradosso che qualche pronuncia è stata possibilista sull’uso del fax, qui la questione non è più tanto giuridica (avrei qualche difficoltà a ritenere infondata la conclusione della Suprema Corte), ma politica.
Il Processo Penale Telematico (PPT) non può più attendere e non bastano i protocolli locali, tanto comodi in prima battuta, ma subito dopo forieri di incertezze assai pericolose.
E il PPT deve iniziare da queste piccole (ma grandi) cose.
Purtroppo, conosciamo bene le resistenze che non sono degli avvocati (che possono scegliersi sempre il mezzo, in questo caso), ma dall’altro lato: una giustizia (dai magistrati all’ultimo degli operatori giudiziari) che non sa stare al passo dei tempi, incapace com’è di organizzarsi a causa della sua immensità burocratica.
Basti pensare alla “copia di cortesia” ancora oggi imposta nel processo civile telematico, non c’è altro da dire.

Posted in Giustizia tecnologica, Processo Penale Telematico, Varie | Tagged , , | Leave a comment

PPT e piccole cose 5: PEC sì, anzi no

Dopo le timide apertura delle settimane scorse, è arrivata subito la doccia fredda della Cassazione: la lista testi non può essere inviata via PEC. Sanzione processuale inammissibilità.
Lo ha stabilito, appunto, la Suprema Corte con la sentenza 6883/2017.
Io ho qualche dubbio sulla sanzione processuale (parliamo di una lista testi, non di un’impugnazione), ma non si può continuare ad annaspare tra i capricci di piazza Cavour, occorrono regole che non siano, peraltro, protocolli locali (che, appunto, non hanno valore di legge).

Posted in Giustizia tecnologica, Processo Penale Telematico | Tagged , , | Leave a comment

PPT e piccole cose 4: lo strano caso della PEC unilaterale

Il caso: devo chiedere un’*estinzione reato* ex art. 445 c.p.p. da patteggiamento.
Sede non lontanissima, ma, vista la gestibilita’ della cosa, provo a proporre una spedizione diversa, alternativa. La prima parte e’ riportata QUI.
Insomma, che mando per posta cartacea, come consigliatomi.
Esito OK, abbastanza lineare, ricorrendone i presupposti.
Comunicazione del provvedimento in allegato (scannerizzato e non firmato digitalmente) da PEC dell’ufficio (che, in entrata, mi era stata detta *intasata*) su mia casella normale.
Sipario!

Posted in Giustizia tecnologica, Processo Penale Telematico | Tagged , , | Leave a comment