Category Archives: Varie

2018: le liste di proscrizione

Io sono molto triste e un po’ preoccupato. Perché siamo nel 2018 e si leggono ancora certe pratiche brutali e incivili: le liste di proscrizione. Wikipedia ci spiega cosa sono, ma, più o meno, lo sapevamo già.
Diciamo anche che la stragrande maggioranza di coloro che scrivono sull’argomento *link-tax*, *direttiva-copyright*, ecc. non ha la benché minima competenza in tema di diritto d’autore e, per giunta, non ha capito che il mondo va avanti, malgrado noi. Spesso si tratta di orientati politici che sfoderano numeri suggestivi, come quella, che ho appena sentito, circa la tutela dalle fake news. Una stupidaggine, mi si consenta. Ma si sa che, specie in Italia, lo sport nazionale è parlare di cose di cui non si capisce nulla, provando a fare il mestiere degli altri (mestiere fatto di impegni e studi pluridecennali).
Ma torniamo al punto. Le liste di proscrizione sono le liste degli europarlamentari PD che hanno votato a favore della direttiva. Hanno sbagliato, sono d’accordissimo, ma non meritano di essere evidenziati in una lista volutamente postata per additarli, per condannarli, per esporli al pubblico ludibrio. Non è critica, è soltanto inciviltà.
Rammento una cosa di dieci anni fa, io c’ero. Ricordiamola insieme QUI.
E non ho altro da dire su questa faccenda.

Posted in Varie | Tagged , , | Leave a comment

PPT e piccole cose 6: niente PEC per l’invio di istanze

Una sentenza, in realtà, non rivoluzionaria perché non è certo la prima che afferma che i privati non possono comunicare via PEC nel processo penale. Il mezzo è riservato a cancellerie e segreterie.
Parliamo della sentenza 31314/2017 della II sezione penale della Cassazione, QUI.
A parte il paradosso che qualche pronuncia è stata possibilista sull’uso del fax, qui la questione non è più tanto giuridica (avrei qualche difficoltà a ritenere infondata la conclusione della Suprema Corte), ma politica.
Il Processo Penale Telematico (PPT) non può più attendere e non bastano i protocolli locali, tanto comodi in prima battuta, ma subito dopo forieri di incertezze assai pericolose.
E il PPT deve iniziare da queste piccole (ma grandi) cose.
Purtroppo, conosciamo bene le resistenze che non sono degli avvocati (che possono scegliersi sempre il mezzo, in questo caso), ma dall’altro lato: una giustizia (dai magistrati all’ultimo degli operatori giudiziari) che non sa stare al passo dei tempi, incapace com’è di organizzarsi a causa della sua immensità burocratica.
Basti pensare alla “copia di cortesia” ancora oggi imposta nel processo civile telematico, non c’è altro da dire.

Posted in Giustizia tecnologica, Processo Penale Telematico, Varie | Tagged , , | Leave a comment

airbesugonbesugo

Sembra che Genova sia la prima città in Italia ad imporre la tassa di soggiorno al locale circuito airbnb.
A me sembra già che la tassa di soggiorno sia una stupidaggine.

Posted in Varie | Tagged , | Leave a comment

Hotel Ingroia

Ingroia
Antonio Ingroia lo conosciamo tutti.
I più, specie in questi giorni, sanno che, dopo l’esperienza in magistratura, ha deciso di fare l’avvocato. Di recente, infatti, abbiamo appreso che difende Pino Maniaci, il giornalista antimafia che si sarebbe macchiato di atti estorsivi.
Antonio Ingroia è iscritto a Roma, basta cercare sul sito dell’Ordine.
Ha studio nella Capitale, al civico 89 di via XX Settembre.
Che corrisponde ad un hotel.
P.S.: Curioso anche l’indirizzo email.

Posted in Varie | Tagged , | Leave a comment

La storia non insegna

Cittadino

Non è uno scherzo, QUI.

Posted in Varie | Tagged | 2 Comments

#tuttipossonosbagliare

Schermata-2014-12-18-alle-17.47.37-600x214

Nitto Palma, magistrato, parlamentare FI e già incolore Guardasigilli per ben quattro mesi scarsi. Da una parte.
Dall’altra, Andrea Signorelli, giornalista freelance, trentenne. Che scrive un pezzo su una vicenda giudiziaria per finanziamento illecito e, per sbaglio, ci infila il succitato Palma.
Sembra che nessuno gli abbia chiesto di rettificare. Io, ovviamente, non posso dire come sia andata in questa occasione, ma posso confermare che spesso le persone asseritamente lese preferiscono fare subito la querela. E’ un modus operandi che, secondo la mia esperienza, posso dire ampiamente diffuso.
E così sembra sia andata anche questa volta: prima la querela, poi vediamo.
Signorelli, venuto a conoscenza del procedimento, corregge l’errore e chiede scusa. Ma la querela per diffamazione va avanti stesso.
Oggi arriva il conto: 8.000 euro. Personalmente, più che una somma a titolo di risarcimento, credo sia l’importo delle spese legali. Mia opinione.
Sta di fatto che quei soldi li vogliono. E, visto che i freelance, specie se giovani, non navigano certo nell’oro, qualcuno ha voluto dare una mano al Signorelli, con un crowdfunding.

Posted in Varie | Tagged , | 2 Comments

Idee chiare

L’onorevole (e avvocato) Alessia Morani fa un po’ di confusione tra rientro di capitali e autoriciclaggio.

Morani

Posted in Varie | Tagged , | Leave a comment

Il caso è chiuso (sullo stato di un certo giornalismo italiano)

Loris

(Giusi Fasano, Il piccolo Loris a casa e la spazzatura. I dubbi sulla madre Veronica da Corriere della Sera online, 4 dicembre 2014)

Posted in Varie | Leave a comment

Gentiloni: un incapace di successo

Paolo Gentiloni, novello ministro, suo malgrado è arcinoto alla Rete, specie per le sue stupidaggini, per i suoi atti di conclamata incapacità.
Una stringa soltanto qui
http://www.minotti.net/?s=gentiloni
Sui motori di ricerca gliela risparmio.

Posted in Varie | Tagged | Leave a comment

Playstation vs. Twitter

Alessio Cerci sul Corriere (dove, a giudicare dal titolo, gli credono ciecamente)

«Stavo giocando alla Playstation, qualcuno è entrato su Twitter e ha scritto una cosa falsa. Ho ricevuto tantissime chiamate, tantissimi messaggi, mi ha chiamato anche l’addetto stampa del Torino ma io sono letteralmente cascato dalle nuvole. Comunque provvederà, vediamo chi è entrato nel mio profilo. La password ce l’ho solo io, non capisco come sia potuto accadere. Non esiste al mondo una cosa del genere, di mercato si può parlare ma io non l’ho scritta e non l’ho neanche cancellata. Andrò per vie legali».

No words…

Posted in Varie | Tagged , , | Leave a comment